Panoramica dei temi trattati nella newsletter di Viasuisse

 

Da quattro a sei volte all’anno la newsletter di Viasuisse presenta gli sviluppi nell’accessibilità e nell’utilizzazione delle informazioni sul traffico.

Abbonarsi alla newsletter

Segnalatori di code: chi viaggia molto viene in aiuto a Viasuisse

Il progresso tecnico nello sfruttare nuove fonti per l’informazione sul traffico è inarrestabile: al giorno d’oggi, webcam, sensori e dati sul flusso di traffico sono ormai all’ordine del giorno. E tuttavia i primi a rilevare la presenza di ostacoli sono spesso i segnalatori di code, che sono in grado di spiegare nel dettaglio come si presenta la situazione sul posto.

La maggior parte dei segnalatori di code percorre quotidianamente la rete stradale svizzera. Alcuni di loro attraversano tutto il Paese, altri si spostano soprattutto all’interno di un’unica regione. Provengono da tutte le zone della Svizzera, lavorano in settori differenti, anche come spazzacamini o autisti, e in parte fungono già da tempo da segnalatori di code, come per esempio Patrick Guggenbühl, autista professionale di Glattbrugg: «Sono segnalatore di code da almeno una decina di anni e segnalo ostacoli praticamente tutti i giorni».

 

Qual è la motivazione dei segnalatori di code?

Aiutare altri utenti della strada e migliorare la qualità delle informazioni sul traffico, queste sono le due ragioni citate principalmente da chi prende in mano il telefono per segnalare una coda. Lo conferma anche Willy Peter, spazzacamino del Cantone di Zurigo: «Grazie alle mie segnalazioni permetto agli altri di risparmiare tempo. Li metto in grado di adeguarsi, di cambiare itinerario o di partire più tardi per non venirsi a trovare in un ingorgo». Ovviamente l’aiuto fornito dalle segnalazioni è reciproco. Alla domanda, se modificano il loro comportamento di guida, i segnalatori di code affermano chiaramente di sì.

 

Così i segnalatori di code reclutano nuovi segnalatori di code

Per incitare i loro amici e colleghi a fare altrettanto, i segnalatori di code mettono in evidenza l’utilità del loro impegno. Più informazioni ottiene la centrale d’informazione sul traffico, più precise diventano le notizie. E questo torna utile a tutti gli utenti della strada. È quanto conferma anche Arno Zoppi, specialista import-export ticinese: «Non lo faccio solo per me stesso, ma anche per gli altri.» E Oliver Dubach, collaboratore del servizio della circolazione di Zofingen, è convinto: «La redazione dell’informazione sul traffico più solo migliorare, se esistono più segnalatori di code».

 

Una partnership collaudata

I segnalatori di code apprezzano la collaborazione con le redazioni dell’informazione sul traffico di Bienne e Dielsdorf. Nel frattempo alcuni di loro si conoscono personalmente, ci si dà del tu. «I collaboratori di Viasuisse sono molto simpatici! Li chiamo volentieri», dichiara anche Jeannette Delfini, segretaria in uno studio medico, anche lei ticinese. Viceversa, i collaboratori della redazione del traffico sanno che possono contare sulla correttezza delle informazioni. La fiducia che ripongono nei segnalatori di code di lunga data è notevole.

 

All’inizio di quest’anno, le redazioni del traffico di Bienne e Dielsdorf sono state dotate di un nuovo call center che permette di smistare e ricevere le telefonate dei segnalatori di code in modo ancora più efficace. Anche le emittenti radiofoniche partner di Viasuisse diffondono con maggiore frequenza i numeri da chiamare per segnalare ingorghi. In questo modo vogliono motivare i radioascoltatori a fornire un contributo attivo all’informazione sul traffico da diffondere sulla «loro» emittente.

 

Anche voi percorrete regolarmente la rete stradale svizzera? Allora saremmo lieti di contare sui di voi in qualità di segnalatori di code!

Diventate segnalatori di code ora!

 

Diventate segnalatori di code – telefonateci!

 

0800 800 020